Recensioni

iPhone X – Come si comporta dopo un anno?

Possiedo il mio iPhone X da circa un anno, il mio modello é quello con 256GB, insomma il top di gamma di Apple dello scorso anno.

DSC00697.JPG

Lo smartphone mi arrivò con iOS 11 e attualmente é installato iOS 12.1. Nonostante molti aggiornamenti, sia in versione stabile che in versione beta, é ancora fluido e scattante come il primo giorno. Aveva subito alcuni rallentamenti dovuti al jailbreak e al mio “vizio” di installare molti tweak, anche se installati per rendere il Sistema Operativo come meglio preferivo, ad esempio per abilitare lo scorrimento verso l’alto nel multitasking per chiudere un app, fortunatamente implementato in iOS 12.

La prima cosa che balza all’occhio di questo iPhone X é il notch (o gobba o tacca), devo ammettere che inizialmente era fastidiosa, infatti utilizzavo un app chiamata Notcho per nasconderla, ma dopo un pó di tempo decisi di lasciare gli sfondi in modo standard, anche perché lo rendeva “singolare e distinguibile” dalla massa di smartphone tutti simili fra loro. Tuttavia questo mio pensiero si é rivelato controproducente poiché nel 2018 molti smartphone hanno implementato il notch, basti vedere solamente molti dei device provenienti dalla Cina.

É stato il mio primo dispositivo in cui é assente il jack audio, ma non ne ho sentito molto la mancanza, in quanto ho usato cuffie e auricolari cablati solamente pochissime volte, nel mio caso, ho sempre utilizzato le AirPods di Apple o alcune cuffie bluetooth come le SoundCore di Anker.

Il display é davvero ottimo, ma l’unico dettaglio che a mio avviso manca é la funzione di Always On Display, non so perché non é stata ancora implementata, nonostante il display di questo iPhone é un OLED, quindi, con una funzionalità del genere il consumo di batteria sarebbe ridotto.

Il comparto audio é qualcosa di ottimo, come ci si aspetta da un dispositivo del genere. L’audio é stereo ed esce dalla cassa posta nella cornice inferiore, a sinistra del connettore Lightning, mentre l’altro speaker é presente nella capsula auricolare nel notch.

Le fotocamere sono eccellenti, sia quelle anteriori che quelle posteriori. Le due camere interne sono fra le migliori sul mercato. Attraverso il FaceID, il dispositivo viene sbloccato in ogni situazione, sia con una luminosità lievissima, sia con la camera in controluce. La modalità ritratto é migliorata nel corso degli aggiornamenti, infatti inizialmente la modalità ritratto con la fotocamera interna era in una fase beta, mentre con iOS 12 é uscita da essa.

La batteria é quasi sempre il punto debole il punto debole degli iPhone, con lui invece si riesce ad arrivare a sera, ovviamente a seconda dell’uso che si compie in giornata. Nel mio caso ho disattivato le notifiche a molte applicazioni che ritengo inutili, come Facebook o Instagram, lasciando abilitate solamente applicazioni come Telegram o Spark, per la lettura di messaggi e di mail. Nel corso della mia giornata difficilmente utilizzo la modalità risparmio energetico, sia perché ho quasi sempre con me un powerbank per poterlo caricare in casi di emergenza, sia perché ne limita le funzionalità.

IMG_1669

Il dispositivo ha un ottima ergonomia in mano, non scivola molto e non richiede una particolare funzione ad una mano, é la giusta dimensione per uno smartphone. Premetto che prima di questo iPhone ho posseduto due iPhone della serie Plus, l’iPhone 6 Plus e l’iPhone 6s Plus, ma con questo non mi é mancata una dimensione del display maggiore, sopratutto perché le dimensioni del display sono le medesime, riducendo le cornici. L’unica mancanza che ho sentito é la capacità di usare il dispositivo in landscape, ma avendo cornici ridotte al minimo, penso che sarebbe stata un controsenso, poiché le mani potrebbero finire sul display, piuttosto che sulle cornici.

A distanza di un anno il telefono é pieno di graffi e raschi, sia a causa dell’usura, sia a causa di molte distrazioni, che mi sono concesso in via straordinaria, perché cullato dalla AppleCare. Premetto che ho sempre trattato tutti i miei dispositivi “con i guanti”, ma, vista la sua fragilità, decisi di acquistare anche la AppleCare, così anche in caso di rottura, potevo sostituirlo con soli 29 euro.

Abitualmente lo utilizzo quotidianamente con la pellicola anteriore di MobileOutfitters, per proteggerlo ai bordi e per evitare che la fotocamera sporgente diventi fastidiosa utilizzo un bumper di Rinoshield (aquistabile da qui), mentre per il retro ho utilizzato una combinazione di skin di MobileOutfitters e di Dbrand in legno di bambù , con il logo di Apple intagliato su di essa. Tuttavia devo ammettere che in certe circostanze utilizzo anche delle cover, nonostante non mi piacciano molto, dal momento che tendono a modificare, o addrittura stravolgere, l’estetica del dispositivo. Penso che la personalizzazzione del dispositivo sia fondamentale per rendere il nostro smartphone piú singolare e per farlo piacere di piú a noi stessi. In passato ho anche utilizzato una skin diversa, come spiegato qui.

DSC00698.JPG

In conclusione, nonostante siano usciti gli iPhone Xs, Xs Max e Xr, iPhone X rimane ancora molto valido, insomma i nuovi iPhone rimangono i soliti iPhone S, quindi nulla di rivoluzionario, come lo é stato l’iPhone X lo scorso anno. Penso che rimarrà un ottimo terminale almeno per alcuni anni, sperando che Apple non lo abbandoni ma continui lo sviluppo su questi dispositivi.

Studente di Informatica e Tecnologie per la Produzione del Software presso l’università di Bari ed appassionato di tecnologia, "forzato" ad apprendere l'uso della tecnologia ed affascinato da essa, in particolare dal mondo Apple e dal suo ecosistema

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *